Piano casa: commissione di sabato per via libera, è polemica

Solinas intanto chiarisce, "tutela 300 mt valore irrinunciabile"

 La maggioranza accelera ancora sul disegno di legge del Piano casa che al momento prevede incrementi volumetrici anche nella fascia protetta dei trecento metri, in case e alberghi costruiti prima del 1989. Ultimo giorno utile per la trasmissione del parere (non vincolante) del Cal è domani, sabato 12 dicembre. E proprio per domani alle 16 il presidente della commissione Urbanistica Giuseppe Talanas (Fi) ha convocato i lavori del parlamentino, così da licenziare il testo che dovrebbe entrare in Aula il 22 dicembre o il 23, dieci giorni dopo.
    "Quando ci sono provvedimenti d'urgenza è giusto lavorare di sabato e domenica", sostiene l'azzurro. Ma l'opposizione non la prende bene. "Non si vedeva una riunione di sabato da tempo: per i fondi alle imprese e per potenziare la sanità si è dovuto attendere il lunedì, per dire", fa notare il capogruppo dei Progressisti Francesco Agus. "Perché questa convocazione lampo? Perché in questo modo - spiega - i termini previsti per la consegna delle relazioni consentirebbero di entrare in Aula il 23 dicembre e non il 28. Forse pensano che così l'opposizione in Aula sia più 'malleabile' in vista dell'imminente festività".
    Invece, assicura, "se lo tolgano dalla testa: d'altronde - riflette Agus - queste saranno per tutti festività molto diverse dal solito. Se si tratterà di passarle in Consiglio regionale ad evitare uno scempio ci faremo trovare pronti".
    Oltretutto, non è escluso che il testo possa subire qualche modifica, una volta in Aula. In un'intervista rilasciata a La Nuova Sardegna il governatore Solinas ha spiegato infatti che se in commissione sono entrate proposte che allargano eccessivamente le maglie, "come guida di questa maggioranza mi riservo di intervenire con emendamenti della Giunta per riportare il testo della proposta alla filosofia che abbiamo voluto assumere come canone delle norme che mettiamo in campo.
    Senza colate di cemento: gli ecomostri sono figli di un tempo che non tornerà più. Non è un'aggressione alle coste: la tutela dei 300 metri è un valore irrinunciabile". "Qualora ci sia da migliorare il testo siamo disposti a farlo - dice all'ANSA Talanas - siamo aperti sino all'ultimo secondo e cercheremo di far approdare in Aula un testo che sia il più condiviso possibile".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie