Sardegna

Baradili, pizza e eSports contro Covid e spopolamento

Torneo nazionale con Playstation nel Comune sardo più piccolo

DI STEFANO AMBU

Settantotto abitanti, è il paese più piccolo della Sardegna. Talmente piccolo che nei giorni della prima ondata di coronavirus il Comune, per tenere su il morale, aveva offerto la pizza (da asporto) a tutti. Ora Baradili ne fa un'altra: sarà la capitale, il 19 e 20 dicembre, degli sport digitali con il primo trofeo nazionale "Sardegna eSports Cup".

C'entra anche il Covid: è un modo per stare a casa, ma stare anche insieme. Baradili, con questa iniziativa, ha raccolto l'invito dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per l'adozione degli sport digitali come strumento di socialità sicura e di benessere psicologico. A ribadire l'importanza del gaming online uno studio di pochi giorni fa, condotto da un team di esperti dell'Università di Oxford capitanati dal professor Andrew Przybylski, secondo cui giocare ai videogames, soprattutto in gruppo, può rendere più felici.

"La pandemia da Covid19 rischia di portare i piccoli paesi in uno stato di isolamento ben più profondo di quello a cui siamo abituati: un isolamento non solo geografico ma anche psicologico- spiega Lino Zedda, sindaco di Baradili. "Vogliamo essere pionieri nell'organizzazione di eventi di eSports perché ci sembra il modo migliore per accorciare le distanze in un momento in cui siamo costretti alle restrizioni".

Un'iniziativa che ha a che fare anche con la lotta allo spopolamento. Vogliamo essere pionieri - ha dichiarato Tomaso Ledda, coordinatore del programma Nabui eSports Series, il palinsesto di iniziative che valorizza il ruolo del gaming online come veicolo per stringere relazioni e contrastare l'apatia nei piccoli paesi - nell'organizzazione di eventi di eSports perché ci sembra il modo migliore per accorciare le distanze in un momento in cui siamo costretti alle restrizioni".

Il progetto, sviluppato da Nabui e sostenuto dal comune , è in linea con l'identità del piccolo paese della Marmilla impegnato da anni nella promozione del tema del buon vivere in tutte le sue forme, sintetizzato dal brand di comunità "The Baradili Way of Good Life". Testimonial del primo trofeo nazionale "Sardegna eSports Cup" è Alfonso Mereu, nel gioco @AlonsoGrayfox, pro player della eNazionale Italiana e campione d'Europa eEuro2020, oltre che pro player dell'Hellas Verona.

Il torneo si giocherà su piattaforma PlayStation4, su PES2021 e sarà aperto a tutti, fino a un massimo di 128 giocatori che dovranno registrarsi al sito playgamematch.com, a partire dal 27 novembre, per iscriversi al torneo. Semifinale e finale verranno trasmesse sul canale Twitch @Nabui_live.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie