Intesa con Cri per medici in ospedale da campo Nuoro

Personale previsto da 6 a dieci

A distanza di un mese dall'allestimento davanti al San Francesco di Nuoro, l'ospedale da campo della Croce Rossa Italiana può diventare operativo A dare gambe al reparto semi intensivo da 20 posti letto per pazienti Covid, più i relativi servizi, è l'intesa raggiunta tra Ats e Cri che metterà a disposizione tra le 6 e 10 figure professionali sanitarie - medici, infiermieri e operatori socio sanitari - che hanno dato disponibilità ad operare sotto il vessillo della Croce rossa.

Secondo quanto apprende l'ANSA, la formalizzazione dell'accordo avverrà nelle prossime ore, poi sarà corsa contro il tempo per convenzionare il personale che entrerà in servizio a Nuoro. A questi medici e infermieri si affiancherà il personale dell'Esercito, già operativo nel capoluogo barbaricino dal 24 novembre con il punto-tamponi. Tre in tutto i drive through gestiti dai militari in Sardegna: oltre Nuoro, Oristano, attivo da oggi, e Cagliari, aperto la scorsa settimana.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie