Nuovo rettore Sassari: Furesi e Innocenzi rinunciano

Restano in corsa Mariotti, Deidda e Demuro. Si rivota domani

La sfida elettorale per la carica di rettore dell'Università di Sassari diventa un affare a tre.
    Dopo il primo turno, che si è celebrato ieri, e in vista della seconda votazione, programmata per mercoledì 25, dalle 9 alle 19, hanno formalmente rinunciato alla propria candidatura Roberto Furesi e Plinio Innocenzi.
    Furesi, ordinario di Economia ed estimo rurale e delegato rettorale per il sistema bibliotecario, i musei e la divulgazione, è arrivato quarto per numero di preferenze, ottenendo 77 voti. Innocenzi, ordinario di Scienze e tecnologia dei materiali e diversi incarichi internazionali di straordinario prestigio, ha incassato solo 56 preferenze.
    Restano dunque in corsa per il Rettorato Gavino Mariotti, Luca Deidda e Gian Paolo Demuro. Mariotti, ordinario di Geografia economica ed ex direttore del Dipartimento di Scienze umanistiche, ieri ha sfiorato la vittoria già alla prima votazione, conquistando 306 preferenze e andando vicino al quorum, fissato a 349 voti in virtù della straordinaria affluenza alle urne: alla votazione online ha partecipato il 98,6% dei docenti, il 90,2% degli studenti e l'89,2% dei dipendenti. A questo punto proveranno a contendersi il posto per un eventuale ballottaggio - già programmato per venerdì 27 novembre - Deidda, ordinario di Economia Politica ed ex prorettore vicario con delega al bilancio, che ieri ha ottenuto 120 voti, e Demuro, ordinario di Diritto penale ed ex direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, che ha chiuso a quota 118.
    La doppia rinuncia è il chiaro segnale che le grandi manovre e i giochi delle alleanze, dentro e fuori dall'ateneo, sono già avviati.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie