Si sblocca vertenza Aras, i 250 dipendenti assunti in Laore

Giunta decide di procedere senza aspettare sentenza Tar sardegna

Si sblocca la vertenza Aras. I circa 250 lavoratori saranno assunti nell'agenzia Laore senza aspettare la decisione del Tar Sardegna sui ricorsi presentati.
    La Giunta regionale ha infatti deciso di dare corso all'assunzione applicando la legge che prevede il passaggio e l'assorbimento in Laore. Una svolta dopo anni di battaglie dei lavoratori, con proteste e sit-in davanti ai palazzi della politica.
    Scongiurati così i licenziamenti: l'Aras è in liquidazione è il 31 dicembre prossimo cesserà le sue attività mandando a casa tutti i dipendenti. Che ora però hanno la garanzia di passare nell'organico di Laore. L'Agenzia procederà da subito con la pubblicazione delle graduatorie, espletando le ulteriori fasi della selezione prevista dalla legge.
    "Un risultato importante - commenta l'assessora del Personale Valeria Satta, che ha seguito la vertenza con la titolare dell'Agricoltrura Gabriella Murgia - frutto di un lavoro e di una volontà comune di Giunta e Consiglio regionale al fianco dei lavoratori,. L''obiettivo era quello di garantire un patrimonio di professionalità, risorsa necessaria e fondamentale per la Regione, che non deve essere assolutamente disperso".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie