Covid: esperto, l'isolamento degli over 70 brutale ageismo

Presidente Comunità mondiale longevità, "anziani da proteggere"

"L'isolamento selettivo per età per gli ultrasettantenni? È una risposta semplice a problemi invece complessi, in grado a sua volta di generare a cascata una serie di fenomeni negativi. Quindi è una risposta sbagliata e confidiamo che il Governo non la prenda in considerazione". Roberto Pili, presidente della Comunità mondiale della longevità, interviene sul dibattito legato alle proposte per affrontare il crescente numero di contagi in questa seconda ondata della pandemia da Covid-19.

"La proposta di un lokdown generazionale che individua negli anziani una sorta di capro espiatorio cui delegare la maggior parte delle misure restrittive di questa fase, nasconde una visione ageista - spiega il medico all'ANSA - che discrimina le persone in base all'età, visione il cui rischio era già stato da noi intravisto sin dal mese di marzo". Secondo Pili, è invece possibile e necessario mantenere una adeguata libertà di movimento agli anziani, in grado di assicurare la relazionalità di cui hanno estremo bisogno. "D'altronde - argomenta l'esperto - è risaputo quanto le fasce più anziane siano rispettose delle regole, regole che potrebbero essere anche più restrittive di quelle attualmente vigenti. L' esautorare gli anziani, segregarli e limitarne la partecipazione sociale farebbe più danni che benefici e avrebbe gravi effetti negativi sulla salute degli stessi".

Il presidente della Comunità mondiale della longevità suggerisce quindi un'attenzione ancora maggiore rispetto alle esigenze primarie degli anziani, valorizzando il loro buon senso e il buon esempio. "Esempio che a buon titolo - sottolinea Pili - esalta il loro ruolo in senso educativo per le fasce più giovani della popolazione. Ben vengano quindi interventi che puntano alla gestione e al supporto degli anziani fragili in tutte le fasi di gestione della pandemia e alla valorizzazione di quegli anziani che possono avere un ruolo attivo di mentori e stimoli della coscienza collettiva, così utile in una fase come quella attuale in cui il ruolo e il comportamento di ciascuno ha un forte effetto sul singolo e sulla comunità".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie