Sardegna

Covid: è operativo ospedale da campo Cri a Nuoro

Allestito in tempi record, ospiterà reparto semi-intensivo

"L'ospedale da campo che supporterà l'attività del presidio ospedaliero San Francesco di Nuoro è pronto ma i dubbi sulla sua operatività non mancano. Non si sa chi lo gestirà e mancano all'appello oltre 130 medici". "Ancora una volta - denuncia la senatrice del M5s Elvira Lucia Evangelista - emergono tutti i ritardi della Giunta Solinas nella gestione dell'emergenza sanitaria, da mesi sappiamo che mancano i medici per i reparti Covid e la Regione arranca per i suoi stessi ritardi".

"Non si sa nulla - attacca l'esponente dell'opposizione - sull'esito del bando regionale, giunto già in grave ritardo, finalizzato al reclutamento di nuovi medici. L'assessore alla Sanità Nieddu dica in quanti hanno risposto e quando verranno assunti gli eventuali aderenti. Si tratta peraltro di contratti di appena 6 mesi e con retribuzioni decisamente inferiori a quelle offerte in altre regioni italiane. La situazione è molto seria - insiste la parlamentare sarda - non sono consentiti ulteriori ritardi o esitazioni da parte della giunta regionale della Sardegna".

COMPLETATO IL MONTAGGIO DELLE TENDE - Montato in tempi record sarà operativo tra oggi e domani l'ospedale da campo della Croce Rossa Italiana consegnato alla Assl di Nuoro per fare fronte alle nuove necessità di cura dei pazienti positivi al Coronavirus. La struttura, che lavora a pressione negativa grazie a dei motori esterni, ospiterà un reparto Covid semi-intensivo con 20 posti letto e relativi servizi. Una volta attrezzato con i dispositivi medico-sanitari sarà gestito direttamente dall'azienda sanitaria nuorese, che metterà in azione i propri medici e infermieri, dando una boccata d'ossigeno al vicino ospedale San Francesco allentando la pressione dovuta a questa seconda ondata dell'emergenza. L'ospedale occupa circa 300 metri quadrati nel parcheggio antistante il nosocomio cittadino.

"Abbiamo anticipato i tempi e oggi consegniamo questa struttura alla Assl grazie al lavoro dei volontari civili,  del corpo militare e infermiere volontarie, personale dipendente del nucleo di pronto intervento e dei comitati territoriali CRI che hanno messo a disposizione i loro uomini per il montaggio delle tende in questo difficile momento per tutti noi - dice all'ANSA il presidente regionale della Croce Rossa Sergio Piredda - Ringrazio anche i volontari delle associazioni della Protezione civile regionale con i quali si è instaurato un bel rapporto di collaborazione". Per la Sardegna è la prima volta che questo ospedale da campo viene utilizzato e, durante questa nuova emergenza, si tratta del primo operativo in Italia su tre a disposizione dell'associazione. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie