Inps: aumento "esponenziale" ammortizzatori sociali nel 2020

Ultimo monitoraggio Comitato su assegno Covid, Cig e Naspi

In Sardegna si registra un "aumento esponenziale" del ricorso agli ammortizzatori sociali nel 2020: oltre 61mila domande tra cig Covid e cassa integrazione ordinaria e in deroga. A fotografare la situazione, sulla base degli ultimi dati disponibili, è il presidente del Comitato regionale dell'Inps, Piero Agus. "Dall'ultimo monitoraggio - dice all'ANSA - abbiamo assistito ad un boom di domande per queste tre tipologie di aiuti con oltre un milione di ore autorizzate. Un grande sforzo per l'istituto dove operano 800 lavoratori, la maggior parte dei quali in smart working. Un'emergenza alla quale si è data una risposta pronta, se si vanno a vedere le alte percentuali delle istanze lavorate, ma l'altra faccia della medaglia è che è rimasta indietro la giacenza su altre questioni".

Secondo i dati del Comitato regionale dell'Inps, su 11.239 domande ricevute per la cig Covid ne sono state autorizzate (totalmente o parzialmente) 8.698, respinte o annullate 1.610 (complessivamente è stato preso in carico il 91,72%); per la cig ordinaria, su 17.192 istanze è stato dato il via libera a 15.936 (98,87% lavorate); per la cig in deroga su 33.166 domande ammesse 30.435 con una percentuale di verifica pari al 99,33%. I dati si riferiscono alle domande presentate dalle aziende, nelle quali si può fare riferimento a più di un lavoratore coinvolto nell'utilizzo di ammortizzatori sociali. Riguardo invece alla Naspi (ex assegno di disoccupazione) nell'Isola le domande per il singolo lavoratore sono state 55.228 e per la disoccupazione agricola 11.698.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie