Calcio: Torino-Cagliari 2-3

Doppiette di Belotti e Simeone

Prima vittoria del Cagliari. E ora la classifica ha un altro aspetto: spazzate via da un gol di Joao Pedro e dalla doppietta di Simeone tutte le prime preoccupazioni legate al mancato arrivo di Nainggolan e alle prime tre gare finite con un solo punto. Premiato subito il cambio di modulo con Joao Pedro a segno anche ieri: con il 4-2-3-1 il brasiliano ha una media di un gol a partita. Prima, da esterno del 4-3-3, non riusciva quasi mai nemmeno a tirare in porta. Interessante anche la propensione al gol di Simeone, a quota tre in quattro partite, a una sola rete dai vari Ibra, Lukaku e Gomez. L'argentino sta confermando il buon momento che in realtà momento non è: dura dalla ripresa del campionato post lockdown con Zenga. Sia l'ex Inter sia Di Francesco hanno individuato in lui la prima punta di riferimento, mentre ai tempi di Maran il Cholito giocava più lontano dalla porta attorno a Joao Pedro. Cresce anche il centrocampo con la formula, già adottata dal mister a Roma con uno dei tre tra De Rossi, Cristante e Nzonzi, dei due mediani che impostano. Una soluzione che divide tra Rog e Marin i compiti di impostare la manovra. Forti anche del sostegno qualche metro più indietro di Godin: tre scelte non da poco per iniziare l'azione. A catena diventa più facile per tutti gli altri sfruttare qualità e potenzialità. In particolare le cose migliori si sono viste sulla corsia destra con il "treno" Zappa Nandez. E non è proprio un caso che le due reti realizzate da Simeone siano arrivate da palloni messi in mezzo da destra dall'uruguaiano. Buona personalità generale della squadra. Magari c'è qualcosa da correggere sulla gestione della situazione una volta che la squadra passa in vantaggio o quando il pallino del gioco è in mano agli avversari: soprattutto nel finale il Cagliari ha rischiato di vanificare tutto lasciando a Verdi e Belotti due conclusioni che avrebbero reso meno "gloriosa" e proficua la trasferta di Torino. Ora si torna a Cagliari con una partita alla portata, ma insidiosa: alla Sardegna Arena un Crotone che ha appena fermato la Juventus.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie