Covid: 11 morti e focolaio in Aou Sassari, 6 indagati

Chiusa inchiesta Nas su decessi e contagi in Cardiologia

Su disposizione della Procura di Sassari i carabinieri del Nas hanno notificato oggi la chiusura delle indagini a 5 dirigenti dell'Aou di Sassari e uno dell'Ats, indagati per la morte per Covid di 11 persone e per i numerosi contagi fra pazienti e personale sanitario avvenuti all'interno del reparto di Cardiologia dell'ospedale Santissima Annunziata di Sassari, primo vero focolaio dell'epidemia nel nord Sardegna.

Si tratta di dirigenti in carica all'epoca dei fatti, fra marzo e maggio 2020: il coordinatore dell'Unità di crisi dell'Area socio sanitaria di Sassari Fiorenzo Delogu, al quale sono contestati i reati di rifiuto d'atti d'ufficio, morte e lesioni da altro delitto ed epidemia colposa; il direttore generale dell'Aou, Nicolò Orrù (contravvenzioni di norme a tutela della sicurezza dei lavoratori, omicidio colposo plurimo, epidemia colposa); la direttrice del servizio Acquisizione beni e servizi dell'Aou Ivana Teresa Falco (omicidio colposo plurimo ed epidemia colposa); il direttore della Struttura complessa Affari generali dell'Aou Antonio Solinas (omicidio colposo plurimo ed epidemia colposa); il direttore sanitario dell'Aou Bruno Contu (omicidio colposo plurimo ed epidemia colposa); il commissario straordinario dell'Ats Sardegna, Giorgio Steri (omicidio colposo plurimo ed epidemia colposa).

Il pm ha ora la facoltà di esercitare l'azione penale chiedendo il rinvio a giudizio. Le indagini condotte dai carabinieri del Nas di Sassari e dagli ispettori del servizio Spresal fanno parte di una più ampia inchiesta in corso, coordinata dal procuratore capo Gianni Caria e dal sostituto Paolo Piras, sulla gestione generale dell'emergenza da Covid 19 nelle strutture sanitarie sassaresi.
  

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie