Sardegna

A G. Aranci i primi 4 dei 10 treni Swing destinati all'Isola

Boeddu (Cgil), convogli nuovi ma velocità vecchie

Sono arrivati questo pomeriggio al porto di Golfo Aranci i primi quattro dei dieci treni Swing di Trenitalia destinati a rinnovare il parco mezzi ferroviario della Sardegna. I convogli , prodotti in Polonia dall'azienda Pesa, sono partiti nei giorni scorsi da Pisa per il sud Italia e ieri sono stati imbarcati su una nave in Calabria, diretti a Golfo Aranci. Gli Swing sono treni diesel destinati alle linee regionali non elettrificate come quelle sarde, sono dotati di due carrelli e possono raggiungere una velocità massima di 130 km orari.
    I quattro arrivati oggi in Gallura fanno parte di un accordo siglato fra Trenitalia e la Regione Sardegna per una commessa che porterà sulle strade ferrate dell'isola 10 Swing, altri 8 convogli diesel di ultima generazione, oltre ai 2 Minuetto arrivati negli anni scorsi e già in servizio. Prima di essere assegnati alle tratte isolane i treni dovranno essere collaudati per un paio di mesi.
    Lo sforzo di Regione e Trenitalia non convince però i sindacati. "Finalmente i nuovi treni sono arrivati, ma il loro utilizzo ci preoccupa - spiega il segretario regionale della Filt Cgil Arnaldo Boeddu - Sono treni nuovi che viaggiano a velocità antiche. Si rischia di continuare ad avere una Sardegna che viaggia a due velocità, con il centro sud che si muove con tempi di percorrenza competitivi rispetto al trasporto su gomma, mente il centro nord resta fermo a 50 anni fa. Inoltre, se si dovesse verificare una anomalia a uno dei due motori nel tratto di ferrovia da Oristano verso il nord dell'isola, il treno non avrà a disposizione la potenza per poter arrivare a destinazione, perché non riuscirebbe ad affrontare le pendenze e le tortuosità della rete ferroviaria di quel territorio".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie