Semi-lockdown a Orune, ora sono 100 i positivi

Il sindaco del paese con 2.300 abitanti, situazione preoccupante

Orune trema per gli esiti dei tamponi effettuati su quasi tutta la popolazione nei giorni scorsi dopo l'impennata dei contagi da coronavirus: ci sono altri 30 positivi al covid 19 dagli ultimi test effettuati tra venerdì e sabato dall'Ats, che portano così il dato delle persone contagiate a 100.

Dal 22 settembre e fino al 5 ottobre il paese del Nuorese di 2300 abitanti è in semi-lockdown. Un provvedimento drastico per contenere la diffusione del virus adottato dal sindaco Pietro Deiana con il coordinamento della Prefettura di Nuoro: sono stati chiusi bar e ristoranti in via precauzionale, e tutti i cittadini sono stati invitati ad uscire dal paese solo in caso di comprovata necessità. Stop anche alle lezioni nelle scuole.

"Il dato è preoccupante - conferma all'ANSA il sindaco Deiana - le misure per il contenimento del virus sono in vigore fino al 5 ottobre. Dopo quella data decideremo il da farsi in base agli sviluppi che registreremo".

Nel frattempo, sempre nel Nuorese, a Silanus - poco più di 2.000 abitanti - è stato accertato un nuovo caso di positività al Covid-19. Lo fa sapere il sindaco Gian Pietro Arca, pubblicando un bilancio deI dati ufficiali relativi alla situazione sanitaria:16 soggetti attualmente positivi; 4 soggetti clinicamente guariti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie