Scuola: ancora rinvii lezioni per casi Covid in Sardegna

Avvio anno era previsto per oggi, a Orune slitta al 5 ottobre

Ancora problemi legati al Covid nelle scuole della Sardegna, nel giorno della prima campanella di questo nuovo anno scolastico. Secondo quanto rivela L'Unione Sarda, a Cagliari il "Nuovo Collegio della Missione" un istituto paritatio che ingloba infanzia, primaria e secondaria ha dovuto chiudere nuovamente i cancelli a una settimana dalla riapertura per un un caso di positività. Stesso discorso nell'hinterland del capoluogo, a Decimomannu: slitta l'apertira della scuola dell'infanzia di "Leonardo Da Vinci" , prevista per oggi. Secondo il quotidiano la causa è da attribuire da un caso tra le maestre.

Inizieranno invece solo il 5 ottobre le lezioni nelle scuole di Orune, nel Nuorese. Già sorvegliato speciale per l'impennata dei contagi, il paese conta oltre 30 casi e il sindaco Pietro Deiana ha deciso di far slittare l'apertura degli istituti cittadini.

Slitta a lunedì 28 anche l'avvio dell'anno scolastico a Sedilo (Oristano) dove tra i positivi in paese c'è anche il parroco. Nel frattempo a San Teodoro , in Gallura, il sindaco Domenico Mannironi, fa sapere su Facebook che "si è iniziato lo screening con l'esecuzione di un test quantitativo per il Covid-19 su tutti gli alunni, gli insegnanti e il personale della scuola: i primi 75 test eseguiti ieri sono tutti negativi".

AVVIO SLITTA AL 29 A OLBIA - L'avvio delle attività scolastiche delle scuole pubbliche di Olbia dell'infanzia e di primo e secondo grado (scuole materne, elementari, medie inferiori e medie superiori) è posticipato al 29 settembre per permettere il completamento dei test sierologici sul personale scolastico. Lo ha deciso il sindaco Settimo Nizzi. "Abbiamo appena emesso un'ordinanza per posticipare alla prossima settimana l'apertura delle scuole pubbliche. Tale circostanza si rende necessaria per attendere il completamento dei test sierologici da parte dell'ASSL di Olbia nei confronti del personale docente e non docente. - afferma il sindaco Settimo Nizzi - Dispiace dover procedere in questo senso, ma è di fondamentale importanza garantire un inizio di anno sicuro ai nostri ragazzi e alle loro famiglie".

A BUDDUSO' RINVIO AL 28 - Settimo caso di positività al Covid a Buddusò, in provincia di Sassari, e apertura delle scuole rinviata al lunedì 28 settembre per consentire a docenti, studenti e personale Ata di effettuare i test sierologici. Il rinvio del suono della prima campanella è stato disposto dal sindaco, Giovanni Antonio Satta, con un'ordinanza emanata oggi. "L'amministrazione comunale ha attivato una campagna di screening sierologici in maniera da arginare gli eventuali focolai di coronavirus, anche in vista della riapertura delle scuole", spiega il primo cittadino. "La risposta della popolazione all'invito di partecipare allo screening è stata elevata per cui una parte di alunni, docenti e personale Ata non ha potuto effettuare il test e l'apertura delle scuole pervista dalla Regione Sardegna per il 22 settembre è sicuramente troppo a ridosso per concludere in tempi utili l'analisi di tutte le componenti che garantirebbero l'apertura delle scuole in sicurezza". Da qui il rinvio a lunedì 28.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie