Sardegna

Sabbia e conchiglie nelle borse, fermati 12 turisti

Agenzia Dogane, hanno dichiarato di ignorare norme su divieto

Ciottoli, conchiglie e sabbia restano gli oggetti dei desideri proibiti per i turisti che in estate scelgono le spiagge della Sardegna. Lo confermano i dati forniti dalla sezione operativa territoriale di Olbia dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, di stanza all'aeroporto "Costa Smeralda". In una settimana, grazie anche alla collaborazione della Guardia di finanza del gruppo di Olbia, i doganieri hanno fermato e sottoposto a controllo numerosi cittadini comunitari in partenza dallo scalo gallurese, individuando 12 persone che nel proprio bagaglio avevano occultato buste colme di ciottoli, conchiglie e sabbia provenienti dai litorali sardi. Tutti hanno dichiarato di ignorare la norma ambientale che lo vieta e che precede sanzioni da 500 a 3mila euro oltre al sequestro del materiale illecitamente prelevato.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie