Esauriti posti in terapia intensiva a Cagliari

Direttore sanitario, apriremo terapia non dedicata a virus

"I posti nella terapia intensiva dedicata ai pazienti affetti da coronavirus dell'ospedale Santissima Trinità sono esauriti, adesso stiamo pianificando l'apertura della seconda terapia che avevamo organizzato per i casi no covid". Lo ha detto all'ANSA il direttore sanitario dell'ospedale Covid di Cagliari, Sergio Marracini. "Erano otto i posti disponibili nella prima terapia intensiva dedicata al Covid-19 - ha precisato - nella seconda ci sono altri otto posti. Dovevano servire per riprendere l'attività chirurgica all'interno dell'ospedale, avevamo programmato degli interventi. Adesso incontrerò i primari e vedrò come gestire il lavoro".

"Sia chiaro - precisa ancora il direttore sanitario Marracini - che per quanto concerne l'allestimento delle due terapie intensive, siamo in grado di garantire l'assistenza a tutti i pazienti Covid, come a marzo. Qualora vi fosse l'esigenza abbiamo le tecnologie per aprirne una terza". I presidi ospedalieri della Sardegna, che secondo il piano approvato dal ministero, sono in prima linea per la gestione dei casi Covid-19 sono il Santissima Trinità di Cagliari, il San Francesco di Nuoro e le cliniche San Pietro dell'Aou di Sassari, a cui si aggiungono gli ospedali San Martino di Oristano e Santa Barbara di Iglesias. Inoltre era stata allestito un reparto Covid anche nell'ospedale privato Mater Olbia.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie