Coronavirus:Gimbe, in Sardegna 21 casi ogni 100mila abitanti

Al primo posto in Italia per incrementi tra i 19 e il 25 agosto

(ANSA) - CAGLIARI, 27 AGO - Nella settimana tra il 19 e il 25 agosto in Sardegna i nuovi casi per 100.000 abitanti sono stati pari a 21,16. Nella classifica nazionale degli incrementi proporzionali al numero dei residenti è il numero più alto d'Italia. Lo dice l'ultima analisi della Fondazione Gimbe. È chiaro che su questo dato influisce l'alta concentrazione di turisti presente in quella settimana nell'isola. La Sardegna stacca di circa quattro punti Veneto (17,82) e Lazio (17,26) rispettivamente al secondo e al terzo posto. E la Sardegna è anche quinta nella classifica nazionale per numeri di crescita assoluti rispetto alla settimana precedente: più 296 casi.
    Davanti ci sono Lazio (677), Lombardia (551), Campania (396) e Veneto (299).
    "In soli 7 giorni - dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe riferendosi alla situazione nazionale - si sfiora il raddoppio dei nuovi casi totali, non solo per l'incremento dell'attività di testing, ma anche per l'aumento del rapporto positivi/casi testati. Inoltre, si conferma il trend in crescita dei pazienti ospedalizzati con sintomi e, in misura minore, di quelli in terapia intensiva. Queste spie rosse, piuttosto che generare inutili allarmismi, devono infondere una comune consapevolezza sull'andamento dell'epidemia nel nostro Paese al fine di mantenere alta la guardia, sia da parte delle Istituzioni che devono potenziare la sorveglianza epidemiologica, sia da parte dei cittadini chiamati ad attenersi a tutte le misure di sicurezza, senza minimizzazioni di sorta".
    Dei 19.714 casi attivi al 25 agosto il 91,8% si concentra in 11 Regioni: 29,4% dei casi in Lombardia (5.787); il 33,4% si distribuisce tra Lazio (2.284), Emilia-Romagna (2.189) e Veneto (2.119); un ulteriore 29% tra Campania (1.164), Piemonte (1.142), Toscana (1.039), Sicilia (947), Puglia (548), Sardegna (463) e Liguria (413). I rimanenti 1.619 casi (8,2%) si collocano nelle restanti 7 Regioni e 2 Province autonome con un range che varia dai 13 della Valle d'Aosta ai 342 dell'Abruzzo.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie