Zenga, via da Cagliari? presidente ha diritto farlo

'Ho sbagliato ad accettare clausola 7/o posto, era impossibile'

(ANSA) - ROMA, 01 AGO - "È nel diritto di qualsiasi presidente farlo, e se ha deciso così ha avuto buoni motivi per farlo. Io non ho niente da rimproverarmi. Era complicato fare di più". Così Walter Zenga, dai microfoni di Sky Sport, sulla decisione del presidente del Cagliari Tommaso Giulini di non congermarlo alla guida della prima squadra.
    "L'unico nostro 'difetto' è stato quello di fare subito dieci punti, mettendoci in una posizione tranquilla - dice ancora Zenga -. È stata un'esperienza che mi porterò con me. Forse ho commesso un errore, quello di aver accettato un contratto fino a giugno con una clausola, quella del raggiungimento del settimo posto, quasi impossibile da raggiungere". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie