Attentato a Elmas, bomba carta davanti a una palazzina

Forte boato intorno all'1 di notte, scientifica al lavoro

Era stata costruita artigianalmente con polvere pirica, la bomba carta che durante la notte ha squarciato il silenzio di via Asquer a Elmas. Gli specialisti della Polizia scientifica di Cagliari hanno analizzato i frammenti dell'ordigno utilizzato per l'attentato, confermando che la bomba era ad alto potenziale. L'esplosione è stata sentita a oltre un chilometro di distanza. L'ordigno era stato lasciato al centro della strada e la deflagrazione ha danneggiato auto in sosta, il porticino di una palazzina e mandato in frantumi i vetri di molte finestre.

Il fatto che la bomba carta non sia stata piazzata davanti all'ingresso di una precisa abitazione, rende difficili le indagini per scoprire il reale destinatario dell'attentato. La Squadra mobile sta sentendo i pregiudicati che vivono nella zona. L'ipotesi è che si tratti di un pesante messaggio intimidatorio lanciato negli ambienti della microcriminalità, probabilmente un giro di piccoli spacciatori. Si attende anche l'analisi dei filmati delle telecamere installate in via Asquer per capire se abbiano ripreso il momento in cui è stato piazzato l'ordigno.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie