Solinas, primi stranieri in Sardegna con card negatività

Sbarcati con voli privati, "per loro i test sono normalità"

"Dal 21 maggio, data di riapertura dei tre aeroporti della Sardegna all'aviazione generale, tutti i giorni arrivano turisti internazionali con voli privati e con un certificato di negatività al Covid-19".

 Così, a proposito del passaporto sanitario, il presidente della Regione Christian Solinas ieri notte durante la trasmissione di Stefano Mensurati "Tra poco in edicola" su Rai Radio1. Turisti che "arrivano dalla Francia, dalla Svizzera, dalla Germania, dalla Russia. Quindi - ribadisce - quella che proponiamo non è una cosa strampalata, un modello inefficace e inapplicabile, ha solo oggettive difficoltà in Italia perché non c'è ancora un provvedimento chiaro sulla liberalizzazione dei test". Nuovo pressing sul Governo: "Chi è che deve accreditare i test in Italia? Chi è in ritardo nel dire quali sono i test validi? Chi deve dire se e come dal 3 giugno si aprirà agli spostamenti tra Regioni?". Rispondendo poi ad un ascoltatore di Milano che chiedeva cosa fare per arrivare in Sardegna, Solinas gli ha suggerito di presentarsi all'imbarco con il test di negatività perché "in Lombardia è possibile sottoporsi a test sierologici".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie