Primo allenamento del Cagliari al centro sportivo

Zenga e staff tecnico con la mascherina, giocatori a distanza

Il tecnico Walter Zenga e collaboratori con la mascherina, i giocatori liberi da dispositivi di protezione, ma a distanza e a piccoli gruppi. È la "fotografia" del primo vero allenamento del Cagliari a due mesi dallo stop provocato dall'emergenza coronavirus. Non solo corsa, ma anche esercizi con la palla. La sensazione è che la squadra rossoblu stia cercando - sempre nel rispetto delle nuove regole - di accelerare i tempi in vista del possibile ritorno in campo che presumibilmente sarà a metà giugno. Importante la parte atletica dopo circa sessanta giorni di stop: i giocatori hanno seguito durante questo periodo un programma individualizzato da casa monitorato anche dallo staff tecnico.

Però il ritorno in campo è sicuramente un'altra cosa. Nei prossimi giorni Zenga dovrà iniziare a impartire ai giocatori disegno tattico e disposizioni personalizzate a una squadra abituata da un anno e mezzo agli schemi di Maran. La giornata era iniziata con una seconda tranche di controlli sanitari dopo quelli dei giorni scorsi. Poi nel pomeriggio la ripresa degli allenamenti. Non è previsto per ora (è uno dei punti controversi del protocollo sanitario) il ritiro ad Asseminello: i giocatori torneranno a casa e si ritroveranno al centro sportivo per la seconda giornata di allenamenti. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie