Sardegna

Cagliari,slitta Tari e chiudono i parchi

Niente divieti di sosta per la pulizia delle strade

Tutti a casa. E non bisogna, almeno per il momento, ricordarsi di spostare l'auto. È una delle deroghe previste dal Comune di Cagliari per andare incontro ai residenti in questi giorni di emergenza coronavirus: sospesi i divieti di sosta per lo spazzamento meccanizzato delle strade e, per contenere il virus e allo stesso tempo aiutare tanti lavoratori - soprattutto titolari di attività e dipendenti - in difficoltà, slitta anche il pagamento delle tasse.

Prima tra tutti la Tari in scadenza il 31 marzo: si potrà pagare entro il 30 giugno. Poi la rata unica del canone di occupazione di suolo pubblico: anche in questo caso proroga di tre mesi, dal 31 marzo al 30 giugno. Le rate in scadenza a marzo, maggio, luglio e ottobre sono posticipate di 2 mesi: 31 maggio, 31 luglio, 31 ottobre e 31 dicembre. Intanto il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu ha disposto anche la chiusura dei parchi cittadini. Lo ha annunciato in un video messaggio sui social invitando i cagliaritani a stare a casa. E ribadendo le regole per le "uscire": "Soltanto per motivi di salute - ha detto - lavoro e acquisto di beni di primaria necessità". Chiusi anche i mercati all'aperto: l'area del mercatino di viale Trento sarà transennata da sabato sera per impedire l'accesso.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie