Air Italy: De Micheli, fare concordato

Invece che liquidazione. Porteremo a tavolo proposte misure

"La liquidazione di Air Italy è figlia dei problemi tra i soci e con i soci insisteremo nella richiesta di cambiare la procedura di liquidazione in procedura di concordato". Lo ha detto la ministra alle Infrastrutture e trasporti Paola De Micheli intervistata da La7. "Stiamo scrivendo in queste ore una serie di misure per presentarle domani al tavolo con i sindacati - ha aggiunto - e che riguardano i lavoratori non solo per garantire il reddito nella fase della crisi ma anche per garantire un approdo nel mondo del lavoro".

Rispondendo poi al question time alla Camera, la ministra ha annunciato che "sono stati attivati contatti diretti con le autorità qatariote per verificare la disponibilità a mantenere gli investimenti in Air Italy. Proprio oggi ho incontrato l'ambasciatore in Italia del Qatar, che ha ribadito il carattere strategico dei rapporti tra i due Paesi e manifestato la disponibilità ad individuare ogni possibile soluzione condivisa". "Nei prossimi giorni - ha proseguito - anche a seguito del confronto con le organizzazioni sindacali, nonché delle risposte che verranno fornite dalla proprietà, sarà possibile definire il quadro complessivo della vicenda sulla quale modulare i prossimi interventi che necessariamente coinvolgeranno sia le amministrazioni statali competenti ma anche quelle regionali, in particolare sarda e lombarda".

Già domani"verranno fornite tutte le informazioni e i dettagli del negoziato avviato con la proprietà". Questo, ha spiegato , in modo da poter "definire un quadro complessivo che, se da una parte speriamo porti ad una modifica della liquidazione in bonis, comunque ci permetta di modulare interventi che necessariamente coinvolgeranno sia le Amministrazioni statali competenti ma anche quelle regionali"

"L'impegno del Governo - ha ribadito De Micheli - è quello, qualunque sarà la risposta degli azionisti, di sostenere con il reddito e con concrete prospettive di impiego tutti i lavoratori coinvolti". Già domani"verranno fornite tutte le informazioni e i dettagli del negoziato avviato con la proprietà". Questo, ha spiegato, in modo da poter "definire un quadro complessivo che, se da una parte speriamo porti ad una modifica della liquidazione in bonis, comunque ci permetta di modulare interventi che necessariamente coinvolgeranno sia le Amministrazioni statali competenti ma anche quelle regionali".  Quanto alla cig, la ministra ha riferito che "il Ministero del lavoro ha comunicato che la società Air Italy non ha fatto, di recente, ricorso agli ammortizzatori sociali e che la disciplina in materia di intervento straordinario di integrazione salariale è applicabile anche alle imprese del trasporto aereo".

SOLINAS, SARDEGNA PRONTA A ENTRARE COL 51%. Regione Sardegna pronta a investire sulla compagnia Air Italy con il 51%, con Qatar Airways che terrebbe il suo 49%. Lo ha detto - come riporta il sito del Sole 24 ore - il presidente della Regione sarda Christian Solinas, nel forum promosso da Il Sole 24 Ore Radiocor. "In questo momento - ha detto Solinas - registriamo una dichiarazione di intenti molto interessante e positiva da parte di Qatar Airways sull'intendimento di continuare a investire sul settore. Non essendo un vettore comunitario, Qatar Airways non può andare oltre il 49%. Il 51%, nel breve termine, può anche essere oggetto della partecipazione della società finanziaria regionale (la Sfirs, ndr) con l'idea di dare l'abbrivio a un piano industriale lungimirante, che possa favorire una ripartenza con la partecipazione della Regione. Stiamo verificando, sia dal punto di vista giuridico sia industriale, la percorribilità di questa strada".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie