Coronavirus, sospetto su coppia di Olbia

Coniugi rientrati da vacanza in crociera con febbre e tosse

Due coniugi di Olbia sono stati segnalati come sospetti casi di coronavirus e sono sotto il monitoraggio dell'Unità di crisi locale del nord Sardegna, istituita dall'assessorato regionale della Sanità. La coppia è rientrata nei giorni scorsi da un viaggio su una nave da crociera e ha manifestato sintomi come febbre e tosse. Da un paio di giorni marito e moglie sono tenuti in isolamento nel loro appartamento di Olbia, e tenuti sotto controllo dai medici, così come previsto dal protocollo sanitario. L'Unità di crisi sta seguendo l'andamento della sintomatologia e dovrà valutare se trasferire i coniugi in uno dei due reparti ospedalieri della Sardegna attrezzati per gestire l'emergenza, ossia l'Unità operativa complessa di Malattie infettive e tropicali dell'Aou di Sassari, o l'Unità operativa complessa di Malattie infettive del Santissima Trinità di Cagliari.

UOMO TRASFERITO A NUORO. Si sono aggravate le condizioni di salute di uno dei coniugi di Olbia segnalati come sospetti casi di coronavirus. L'uomo della coppia presenta febbre a 39 e tosse molto forte, così l'Unità di crisi locale ha deciso per il suo trasferimento nel reparto Malattie infettive dell'ospedale San Francesco di Nuoro, dove è disponibile una stanza di isolamento a pressione negativa. Nel frattempo, il personale del 118 sta portando i tamponi per i prelievi a Olbia, nella casa dove la coppia è in isolamento da venerdì sera. I tamponi saranno poi trasferiti a Cagliari per le analisi. L'uomo sarà trasportato con una barella a contenimento biologico e un'ambulanza del 118 fino al San Francesco. La donna invece, che presenta una lieve febbre, sarà tenuta sotto osservazione nella sua casa di Olbia.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie