Proroga Ct1, opposizione all'attacco

Da Meloni(Pd) richiesta accesso atti su comunicazioni Giunta-Ue

C'è ansia e preoccupazione sulla proroga dell'attuale regime di continuità territoriale aerea in scadenza il 16 aprile. Secondo indiscrezioni anticipate dal quotidiano L'Unione Sarda, e rimbalzate tra alcuni esponenti dell'opposizione in Consiglio regionale, l'Unione europea avrebbe frenato sulla possibilità di far slittare il termine del 16 aprile, scrivendolo nero su bianco in una lettera inviata alla presidenza della Giunta dopo le feste. E adesso il Pd vuol vederci chiaro.

In vista della seduta dell'Aula del 24 gennaio con all'ordine del giorno proprio la continuità, il consigliere gallurese Giuseppe Meloni ha depositato una richiesta urgente di accesso agli atti "per conoscere tutte le comunicazioni avvenute tra gli uffici competenti dell'Unione europea con la presidenza della Giunta e l'assessorato regionale dei Trasporti". Non solo. L'esponente dem chiede di conoscere anche quelle tra Giunta e uffici del ministero dei Trasporti "per verificare le reali pressioni dell'esecutivo regionale sul Mit". Sulla questione proroga Villa Devoto ancora non si pronuncia, potrebbe farlo nelle prossime ore, e comunque prima dell'appuntamento in Aula del 24. Resta il fatto che se lo stop dell'Ue fosse confermato, di sicuro il regime di continuità rimarrebbe sospeso per alcuni mesi, le norme europee infatti impongono la pubblicazione dei bandi per almeno sei mesi.

Il 28 gennaio, intanto, è in programma un incontro tra Regione e commissione a Bruxelles, decisivo sul fronte proroga e nuovo bando del quale si conoscono già i punti salienti. E cioè: nessuna tariffa unica ma un sistema di doppia tariffazione per l'estate e l'inverno e per residenti e turisti. I sardi dovrebbero pagare per tutto l'anno 20 euro più tasse per Roma (la metà rispetto ai costi attuali) e 30 più tasse per Milano (19 euro in meno). La tariffa sarà maggiore per i non residenti, fino a un massimo del doppio della stagione winter. Per la summer, invece, i turisti potranno beneficiare di una tariffa libera, nel senso che le compagnie potranno applicare i prezzi che preferiscono. Nel pacchetto c'è anche la riapertura delle tratte agevolate, solo per i residenti, con Torino, Verona, Bologna e Napoli.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie