Processo Puc Sassari, assolto ex sindaco

Interviene anche prescrizione per altra accusa abuso d'ufficio

L'ex sindaco di Sassari ed ex presidente del Consiglio regionale della Sardegna, Gianfranco Ganau (Pd), non commise alcuna indebita pressione sul costruttore Nicolino Brozzu per indurlo a ritirare il ricorso presentato contro la pratica edilizia che portò alla nascita del centro commerciale Tanit, alle porte della città. Lo ha deciso il Tribunale di Sassari accogliendo la richiesta di assoluzione formulata dal pm Giovanni Porcheddu sulle ipotesi di abuso d'ufficio, tentata concussione e falsità ideologica. Per l'accusa di abuso d'ufficio legata all'approvazione, nel 2008, del Piano urbanistico comunale (Puc), il collegio presieduto da Salvatore Marinaro ha, invece, dichiarato il non doversi procedere per intervenuta prescrizione.

Con Ganau sono stati assolti anche tutti gli altri imputati. Dopo undici anni si chiude così la vicenda giudiziaria nata dalle accuse dell'imprenditore edile, in seguito alle quali Ganau - attualmente consigliere regionale dem - era finito a processo assieme all'ex assessore comunale dell'Urbanistica, Valerio Meloni, all'allora responsabile del Suap, Gianfranco Masia, all'ex consigliera comunale Dolores Lai e ai tecnici convenzionati per la redazione del Puc, Pietro Cozzani e Francesco Luigi Antonio Dettori. Questi ultimi tre erano accusati solo per la fattispecie di abuso d'ufficio nella votazione del Puc.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie