Monte Claro aperto ai cani, c'è proposta

Tocco, adeguare normativa per animali non solo in zone riservate

Un parco aperto anche ai cani, non solo nelle aree riservate. E' l'appello lanciato dal presidente del Consiglio comunale di Cagliari, Edoardo Tocco, ai dirigenti dell'area metropolitana per una revisione delle regole di ingresso nell'oasi di Monte Claro. "Il parco può già vantare un'area destinata agli animali, con un percorso apposito per i cani e strutture per l'agility dog", spiega Tocco. La nota dolente è un'altra, perché all'interno, escluso lo spazio segnalato, dove i quattro zampe possono essere condotti senza guinzaglio e museruola sotto la responsabilità del proprietario, i cani non possono circolare. In tanti si ritrovano a fare jogging o semplici passeggiate all'aria aperta senza poter avere il proprio "amico" al fianco.

"Occorre rivedere il regolamento per l'accesso al parco, adeguandolo alla normativa nazionale - argomenta il presidente del Consiglio - Chi accompagna il proprio cane nell'area dedicata dovrà vigilare affinché il proprio animale non assuma atteggiamenti aggressivi verso gli altri cani o i loro padroni.

Occorrerà poi dotare di appositi cestini la struttura, consentendo ai proprietari di tenere pulita l'area. Per l'accesso a tutte le aree pubbliche e di uso pubblico, compresi i giardini e i parchi, ad eccezione delle zone giochi segnalate con appositi cartelli di divieto, tutti i cani - indica infine Tocco - devono essere condotti a guinzaglio".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie