Scoperta serra di marijuana a Settimo

Carabinieri arrestano una persona

Mentre si mettevano in posa per una foto istituzionale davanti alla chiesa di Settimo San Pietro, i carabinieri hanno sentito un forte odore di marijuana, una folata di vento che ha spinto verso di loro il caratteristico odore acro della droga. Lo hanno seguito e hanno scoperto così una serra con oltre 250 chili di marijuana, per un valore di 2,5 milioni di euro. In manette è finito Tullio Montis, 44 anni, residente nello stesso Comune.

Nel tardo pomeriggio di ieri i militari della Stazione di Sinnai erano impegnati in alcuni servizi istituzionali, tra i quali scattare alcune foto davanti ad alcuni monumenti e si trovavano in piazza a Settimo. Hanno sentito odore di marijuana e, sapendo grazie a precedenti attività investigative della Compagnia di Quartu che in quella zona si poteva trovare uno spacciatore, hanno chiesto l'intervento dei colleghi per individuare il luogo.

È stata così raggiunta l'abitazione del 44enne e perquisendola i militari hanno recuperato 257 chili di marijuana, due piante di cannabis alte quasi due metri, materiale per confezionamento e produzione della droga, come lampade alogene e ventilatori. L'uomo in quel momento non si trovava a casa ed è stato rintracciato nell'abitazione dei genitori. Sono in corso le indagini per individuare l'ubicazione della piantagione. In casa c'erano solo due piante, mentre il grande quantitativo arriva da un altro luogo.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie