In coma dopo pugno, arrestato buttafuori

21enne ai domiciliari per lesioni, il fatto in locale a Tortolì

Accusato di aver sferrato un pungo in pieno volto contro un giovane di 27 anni di Girasole, ricoverato in coma per giorni nel reparto Rianimazione dell'ospedale di Nuoro, è finito oggi agli arresti domiciliari l'addetto alla sicurezza del locale Basaura Beach di Tortolì, dove il 13 agosto scorso è avvenuta la rissa culminata con il ferimento del 27enne. Il provvedimento firmato dal gip del tribunale di Lanusei è scattato nei confronti di un 21enne di Sassari residente nel capoluogo ogliastrino. Deve rispondere di lesioni personali aggravate e omissione di soccorso.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la notte del 13 agosto l'addetto alla sicurezza era dovuto intervenire per sedare una rissa in cui era rimasto coinvolto anche il 27enne, che al Basaura Beach stava festeggiando il suo compleanno con un gruppo di amici. Allontanato dal locale, il giovane, visibilmente ubriaco, aveva continuato a discutere animatamente con i buttafuori, finendo per ricevere il pugno in faccia dal ragazzo arrestato. Con il passare dei giorni, le condizioni del giovane di Girasole sono migliorate ed è potuto tornare a casa.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie