Sardegna

Esce dal coma, accusa l'amico e lo fa arrestare

Sassari, lo avrebbe investito con l'auto e gettato in dirupo

Francesco Puddinu, l'operario forestale di Nughedu San Nicolò di 47 anni, arrestato dai carabinieri per il ferimento del compaesano, il 36enne Giovanni Antonio Pedranghelu, sarà interrogato oggi in carcere dal gip del tribunale di Sassari, Michele Contini, che dovrà decidere se convalidare la misura cautelare.

Puddinu, difeso dall'avvocato Angelo Merlini, è rinchiuso nel carcere di Bancali, a Sassari, dopo le accuse di Pedranghelu che, risvegliatosi dal coma in un letto di ospedale, ha dichiarato ai carabinieri di essere stato investito dall'auto del compaesano e poi scaraventato in un dirupo.

La famiglia del ferito, assistita dall'avvocato Tonino Secci, ha anche nominato un perito di parte per eseguire una relazione medico legale sulle ferite dell'uomo, perché sospetta che il 36enne possa essere stato anche aggredito e colpito prima o dopo essere investito dall'auto. Una prima fase della perizia è stata eseguita martedì e nei prossimi giorni il ferito dovrebbe essere visitato anche da un perito medico nominato dalla Procura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie