Sardegna

Aeroporti Alghero, s'insedia F2i

Nuovo management e passaggio consegne tra vecchio e nuovo Cda

F2i è ufficialmente l'azionista di riferimento dell'aeroporto "Riviera del Corallo" di Alghero. Le procedure per la privatizzazione della società di gestione, la Sogeaal, durate oltre un anno, sono state ratificate dal consiglio di amministrazione uscente. Al fondo di investimenti strutturali va il 72,5% delle azioni di Sogeaal, la restante parte continuerà a rimanere nelle mani di Regione Sardegna e della finanziaria Sfirs.

Alla presenza dell'assessore regionale dei Trasporti Massimo Deiana e il presidente della Sfirs, Gabor Pinna, è avvenuto l'avvicendamento tra il vecchio e il nuovo Cda. A Carlo Luzzatti, Massimo Tavolacci e Mauro Giorico subentrano Mauro Maia e Rosaria Calabrese, rappresentanti di F2i, e Marco Fadda, funzionario della presidenza della Regione. La nuova proprietà ha formalmente chiesto all'attuale management di proseguire nel lavoro svolto. Il direttore generale Mario Peralda si è riservato di accettare entro la prossima seduta del Cda.

DEIANA, LO SCALO E' SALVO - "L'aeroporto di Alghero è salvo, la messa in sicurezza di Sogeaal è terminata con successo". Così l'assessore regionale dei Trasporti, Massimo Deiana, commenta l'ingresso di F2i nella società che gestisce l'aeroporto Riviera del Corallo. Per Deiana quello seguito dalla Regione "è stato un percorso lungo e complesso, ma i risultati prefigurano le migliori prospettive di crescita di uno scalo strategico per la Sardegna".

L'assessore dice di aver creduto "con molta determinazione in questo progetto, applicato con rigore una procedura trasparente, aperta e non discriminatoria, nonostante le ripetute e scomposte effervescenze ambientali che in alcuni momenti hanno anche rischiato di compromettere il buon esito dell'iniziativa". Quanto a F2i, "è un player di riconosciuta esperienza nel settore e di straordinaria competenza industriale - conclude - e ha creduto nelle potenzialità dello scalo algherese e di tutto il sistema aeroportuale isolano".

NEOPRESIDENTE SOGEAAL MAIA "PUNTIAMO A SVILUPPO" - "Puntiamo allo sviluppo dell'aeroporto, che ha potenzialità enormi, alla stregua delle Baleari o di certe aree della Turchia". Sono le prime parole di Mauro Maia in qualità di neopresidente di Sogeaal. Indicato dalla nuova proprietà alla guida della società di gestione dell'aeroporto di Alghero, Maia ha ringraziato il management per il lavoro svolto ed ha auspicato che la collaborazione con il general manager Mario Peralda possa proseguire.

"Il nostro progetto di sviluppo ci vede partner della Regione, che pur essendo un'azionista di minoranza rivestirà un ruolo importantissimo come promotore del turismo regionale - dice Maia - le sua campagne e il suo sostegno al traffico aereo saranno fondamentali, come in passato". Sul piano operativo, l'obiettivo è di "trovare un giusto bilanciamento nell'incremento dei flussi del traffico, Alghero non dovrà più essere collegato a un vettore unico", spiega ancora il presidente di Sogeaal. "Soprattutto in certi momenti dell'anno, sarà importante stabilizzare il traffico con più operatori", aggiunge Maia.

Il fondo F2i, che vede fra i primi tre azionisti (tutti col 14,01%) la Cassa Depositi e Prestiti, Banca Intesa Sanpaolo e Unicredit, e fra gli altri con percentuali inferiori anche la Fondazione di Sardegna col 2,07%, opera già a Bergamo, Malpensa, Linate, Bologna, Torino e altri scali minori. "Nel nostro gruppo ci sono molti amministratori delegati di altri aeroporti - conclude il neopresidente - che potranno essere utili ad Alghero".

MANAGER SOGEAAL PERALDA "RESO SOCIETA' APPETIBILE" - "È stata messa in sicurezza una società nel modo più lineare e rispettoso delle regole del mercato", sono parole di grande soddisfazione quelle espresse da Mario Peralda, il general manager di Sogeaal, azienda che gestisce lo scalo di Alghero, che questa mattina si è sentito avanzare in pubblico una proposta di rinnovo dell'incarico da parte della nuova proprietà.

"Il fatto mi lusinga, ci sono senz'altro elementi di convergenza - ha spiegato Peralda - saranno fatte ulteriori valutazioni e poi decideremo se fare ancora un pezzo di strada insieme". Ma secondo il direttore, "la notizia di oggi non è la mia conferma, ma il fatto che si sia raggiunto un grande risultato grazie al lavoro duraturo fatto per rendere Sogeaal interessante per un soggetto della portata industriale, il fondo F2i, nel mercato delle gestioni aeroportuali italiane".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie