Sardegna

Emergenza idrica: invasi poco sopra 50%

Autorità Bacino, livello pericolo Nord Ovest, Ogliastra e Sulcis

E' emergenza idrica nel Nord Ovest della Sardegna, in Ogliastra e nel Sulcis. Complessivamente gli invasi dell'Isola possono contenere oltre 1.781 milioni di metri cubi di acqua, ma le scorte superano di poco il 50% della capacità scendendo sotto i mille milioni di metri cubi. Il dato preciso si attesta a 899,98 milioni, a fronte dei 1.040 di fine luglio e dei 1.137 al 31 agosto 2015.

L'allerta ha già fatto scattare le restrizioni nell'erogazione a Sassari, ma se non piove altri territori potrebbero entrare in crisi. Nel suo report mensile l'Autorità di Bacino evidenzia "livello di pericolo", con conseguenti tagli all'erogazione, nel sistema idrico del Basso Sulcis - a Monte Pramu il volume invasato è pari al 37,8% -, Alto Cixerri (22,5%), Alto Coghinas (46,8) e Nord Occidentale - 50,4% con il Bidighinzu al 15,8%. Non va meglio in Gallura e a Posada, rispettivamente al 33,4% e al 18%, mentre in Ogliastra, dove la capacità supera il 56%, la situazione è meno critica ma resta l'allerta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie