Abusi Costa Smeralda: sigilli a 6 ville

Family suite al centro indagine Procura nell'hotel Romazzino

(ANSA) - OLBIA, 14 MAG - Sei ville con piscina dell'Hotel Romazzino, in Costa Smeralda, sono state poste sotto sequestro preventivo per presunti abusi edilizi. La decisione è stata presa dal Gip del tribunale di Tempio Pausania, Elisabetta Carta, su richiesta dal procuratore Domenico Fiordalisi. Sul posto i carabinieri del Nucleo investigativo di Sassari ed i militari del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Sassari. Secondo le prime informazioni che trapelano sull'operazione odierna, sarebbero quattro le persone indagate.

Le ville, realizzate attorno allo storico Hotel smeraldino, erano già finite sotto inchiesta nel 2014, sempre per presunti abusi edilizi. Secondo gli inquirenti le ville sono state costruite in forza di una concessione edilizia rilasciata dall' Ufficio tecnico del comune di Arzachena viziata "da grave illegittimità". Per non compromettere la funzionalità dell' albergo nell'imminente stagione estiva, il procuratore Fiordalisi ha ritenuto di non richiedere il sequestro di alcune importanti parti costruite "illegittimamente sulla base della medesima concessione edilizia" e poste all'interno della struttura principale, perché di uso comune a tutti i clienti del prestigioso Hotel.

Le aree sequestrate oggi sono una parte di quelle già finite al centro di un'inchiesta, per presunti abusi edilizi, avviata nel febbraio 2014 e sfociata con un sequestro probatorio delle family suite del Romazzino, comprese le piscine, il barbecue e altre zone di servizio inerenti il resorts a cinque stelle. strutture dissequestrate, però, poi ad ottobre 2014 dal Tribunale del Riesame di Tempio, e sul quale nel giugno 2015 si è espressa anche la Corte di Cassazione, rigettando il ricorso della Procura che impugnò il provvedimento di dissequestro deciso dal Tribunale del Riesame.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie