Sardegna

Scongiurare emergenza idrica:Piano 75mln

Per migliorare potabilizzazione e distribuzione 16 interventi

(ANSA) - CAGLIARI, 7 APR - Un piano di lavori per scongiurare l'emergenza dell'acqua potabile nell'Isola, in particolare nell'Oristanese e nel Sassarese, e per dare agli utenti quindi un'acqua di migliore qualità. Dopo 10 anni dallo stanziamento dei fondi del Por 2000-2006 inizieranno 16 opere strategiche per la distribuzione e per la potabilizzazione. Si tratta di 75 milioni complessivi ai quali si aggiungeranno 165 milioni per il 2016. Le gare d'appalto per la prima tranche di risorse sono già state bandite per 10 interventi di efficientamento delle reti idriche di 100 comuni.

Secondo le stime i lavori, per i quali potranno essere occupate oltre 1.200 persone, dovvrebbero essere conclusi e collaudati entro novembre 2018. Ci vorrà più tempo per interventi sulla dorsale centrale e Nord-Sud dell'acquedotto di Torpè, complessivamente 22 milioni di euro. Già appaltato e aggiudicato all'impresa il lavoro sul nuovo potabilizzatore di Silì ad Oristano.

L'assessore regionale dei Lavori Pubblici, Paolo Maninchedda, ha annunciato che oggi arriverà l'ultima autorizzazione dall'Ufficio tecnico regionale "per altri 8 milioni di euro di lavori nel Logudoro. Annunciare lo sblocco degli investimenti ora non è per niente una soddisfazione perché lo faccio con 10 anni di ritardo - ha sottolineato - Questo deve far riflettere il sistema Regione, perché la stessa cosa è successa con le alluvioni di Villagrande, Capoterra e Olbia: credo ci sia qualcosa legato all'ordinamento che non funziona".

L'assessore ha anche sottolineato che il ddl sugli appalti tornerà in Giunta tra qualche settimana, dopo un adeguamento al nuovo codice degli appalti che entra in vigore il 18 aprile. L'amministratore unico di Abbanoa, Alessandro Ramazzotti, punta tutto sull'efficientamento delle reti per offrire "una maggiore qualità della risorsa" e per abbattere almeno del 10% il dato negativo delle perdite nelle condotte, valutate nel 53% dell'acqua potabilizzata.

"Su questo tema - ha evidenziato - presenteremo un progetto pilota a Oliena, comune nel quale si perde il 70% dell'acqua nelle reti. Sarà un progetto che ripeteremo poi in 30 comuni importanti dell'Isola". Rispondendo, fra l'altro, ad una domanda sulle inchieste che hanno colpito il gestore unico Ramazzotti ha spiegato che "le inchieste disturbano poco perché c'è serenità nel lavoro fatto, Abbanoa dà regole ed essendo una società regionale è sottratta ad interessi territoriali".

LA MAPPA DEGLI INTERVENTI - Ecco gli interventi che saranno realizzati con i 75 milioni di euro messi a disposizione di Abbanoa. Già appaltato il Potabilizzatore di Silì al servizio dei centri di Oristano, Donigala Fenugheddu, Massama, Nuraxinieddu, Silì, Torre Grande, Cabras, S.Giovanni di Sinis, S. Salvatore, Solanas, Is Aruttas, Su Bardoni, Mariermi (13 milioni di euro).

In gara: realizzazione della dorsale centrale dell'acquedotto di Torpè al servizio Posada, Siniscola, Torpé, Budoni e San Teodoro (12 milioni); realizzazione della dorsale Sud-Nord dell'acquedotto di Torpè (9,9 mln); riassetto dell'alimentazione idropotabile di Capoterra e Sestu (700 mila euro).

Efficientamento delle reti idriche: Comuni di Villacidro, Vallermosa e Arbus (3,2 milioni); Ales, Baradili, Baressa, Gonnoscodina, Gonnosnò, Mogorella, Morgongiori, Nureci, Ruinas, Samugheo, Villa Sant'Antonio, Curcuris, Collinas, Lunamatrona, Pauli Arbarei, Siddi, Tuili, Turri, Ussaramanna e Villanovaforru (3,9 mln); San Gavino Monreale e Sanluri (2 mln); Barrali, Guasila, Ortacesus, Pimentel, Sant'Andrea Frius, Selegas, Furtei e Segariu (3,9 mln);

Gesico, Goni, San Nicolò Gerrei, Siurgus Donigala, Esterzili, Gergei, Nurri, Orroli, Sadali e Las Plassas (3,1 mln); Dolianova, Mandas, Monastir, Senorbì, Siliqua, Villasor, Isili, Mogoro, Gonnosfanadiga, Guspini, Samassi e Sardara (3,3 mln); Sassari (3,4 mln); Sennori, Sorso, Valledoria, Viddalba, Tergu e Santa Maria Coghinas (3,6 mln); Ardara, Bulzi, Ittireddu, Sedini e Berchidda (1,5 mln); Alghero, Ittiri, Mores, Ozieri, Porto Torres e Sassari (4 mln).

Infine, completamento degli acquedotti di Sedini e Bulzi per un totale di 2 milioni e 650 mila euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie