Sardegna

Legge casa: demolizioni e ricostruzioni con 40% premialità

Possibile spostare edifici in zone inedificabili o a rischio

(ANSA) - CAGLIARI, 14 APR - Per salvaguardare le aree di particolare valore paesaggistico o per mettere in sicurezza il territorio, la Legge casa prevede la demolizione e la ricostruzione degli edifici con una premialità volumetrica che può arrivare sino ad un massimo del 40%. La percentuale esatta verrà fissata dai singoli Consigli comunali. Lo stabilisce l'articolo 27 del ddl, approvato a maggioranza dal Consiglio regionale. Nel testo sono compresi anche quegli edifici non ancora costruiti, ma in corso di realizzazione o realizzabili attraverso i titoli abitativi già ottenuti. Il privato non potrà ricostruire all'interno della fascia dei 300 metri dal mare (150 metri per le isole minori), dovrà ripristinare a sue spese l'area della demolizione e dovrà ricostruire con alcuni paletti. Il nuovo edificio, infatti, dovrà essere ad energia quasi zero (nzeb), dotato di sistemi per il riutilizzo delle acque piovane e delle acque reflue, di un ascensore per case con almeno due piani e deve essere realizzato con materiali ecologici per la bioedilizia per almeno il 50%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie