Sardegna

Legge casa: maggiooranza si ricompatta dopo franchi tiratori

Niente ampliamenti inseconde case in zone turistiche

(ANSA) - CAGLIARI, 1 APR - La maggioranza di centrosinistra, dopo l'incidente di ieri sul voto segreto che ha introdotto le zone turistiche tra quelle potenzialmente interessate a nuove colate di cemento, si è ricompattata vanificando di fatto gli ampliamenti. E' passata quindi la linea del presidente della Regione Francesco Pigliaru e di una parte della coalizione: non sarà possibile alcun incremento volumetrico nelle case in zone turistiche se non quelli già previsti per garantire la fruibilità degli spazi ai disabili, cioè ampliamenti fino a 129 metri cubi.

Dopo la sfuriata del governatore, è arrivata così la sterilizzazione della norma che ipotizzava ampliamenti per alberghi e case vacanza. a Tarda notte, infatti, è stato bocciato un emendamento presentato da una parte del Pd che apriva a questa strada. Oggi la maggioranza è chiamata ad un'altra prova sulla norma che consentirà agli hotel, anche in zona F ma al di fuori della fascia dei 300 metri dal mare, di ristrutturare ampliando i servizi (Spa e centri benessere).
   

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie