Drusilla, dovevo essere la figura scandalosa ma non mancano

Ironica, "Otto vestiti da sera quando mi ricapita"

Redazione ANSA SANREMO

 "Dovevo essere la figura scandalosa di questo festival, ma non mi sembra che ne manchino, sia tra gli ospiti che tra gli artisti in gara. Alla fine io sono solo molto alta". Dopo tanta attesa, Drusilla Foer, con la sua fine ironia, è finalmente sbarcata a Sanremo, dove staserà sarà co-conduttrice al fianco di Amadeus.
    "Sono molto contenta di essere in questo luogo musicale che è anche un luogo di aggregazione dell'Italia che ama la musica, che ama stare insieme davanti alla tv, è una manifestazione colma di amore per la musica", ha detto l'attrice nella conferenza stampa della mattina, congratulandosi anche per i dati sul pubblico giovane, in crescita.
    "Sono serate colme di affettività e dove c'è affetto io mi diverto e intendo divertirmi con Amadeus", ha promesso Drusilla che si è detta contenta del fatto che "sia dagli ospiti che dagli interpreti è emersa la volontà e la determinazione di parlare di certi temi. La musica è un veicolo importantissimo.
    Ed è una vittoria sia per la musica che per i contenuti".
    E poi "avrò otto vestiti da sera... quando mi ricapita più.
    Grazie di avermi dato questa possibilità che mi emoziona e diverte. E provo tenerezza verso me stessa, un sentimento che mi piace". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA