Sanremo: Achille Lauro, twist con bacio Barra-Santamaria

"Godere è un obbligo, Dio benedica chi gode"

Redazione ANSA SANREMO

"Godere è un obbligo, Dio benedica chi gode", dice Achille Lauro che stasera - lunga treccia rossa, il fiore di seta rosa appuntato sul bavero - porta sul palco la sua Bam Bam Twist, con la rilettura in chiave ironica del ballo di Pulp Fiction di Quentin Tarantino e la complicità di Francesca Barra e Claudio Santamaria. E a fine esibizione la coppia si bacia sul palco. 

Sono il Rock ‘N Roll.
Trasgressione che entra nelle case di mezza America.
Esplicito invito a lasciarsi andare.
Una vecchia chiesa indignata per il credo dell’irriverenza.
Nuovo tempio notturno del giovane e del proibito.
È tempo di gioco.
Demonio, divinità,
Jukebox tappezzati di chiodi.
Unione rituale con gli altri
In un solo corpo danzante.
Carne che chiede carne.
Uragano nei desideri sessuali,
Scossa nel perbenismo familiare,
Promessa di piacere.
Il sacro vincolo del godimento.
Godere è un obbligo.
Dio benedica chi gode.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA