Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Stili di vita > Allenamento mentale anziani, effetti visibili dopo 10 anni

Allenamento mentale anziani, effetti visibili dopo 10 anni

Con esercizi capacità e velocità di ragionamento declinano meno

13 gennaio, 12:19
(ANSA) - ROMA, 13 GEN - Bastano 10 lezioni di allenamento per la mente (esercizi cognitivi di vario tipo) per mantenere fresco e scattante il cervello degli anziani, con effetti che si vedono anche 10 anni dopo l'ultima lezione e ricadute positive anche sulla vita di tutti i giorni dei nonnini.

Lo rivela uno studio, il più ampio di questo tipo mai condotto finora, diretto da George Rebok della Johns Hopkins University in Baltimora e pubblicato sul Journal of the American Geriatrics Society.

Le lezioni migliorano sia la memoria, sia la capacità e la velocità nei ragionamenti. Inoltre i nonnini si dicono più abili nella vita di tutti i giorni, dal ricordarsi meglio i farmaci da assumere al cucinare. Insomma, a parità di età, sembrano un tantino più indipendenti di anziani che non hanno seguito le dieci ore di training. Il trial ha coinvolto 2.832 partecipanti sani all'inizio dello studio e di età media 74 anni. I volontari sono stati suddivisi in quattro gruppi: tre gruppi di training, più un gruppo di controllo che non seguiva alcun training.

Dopo diverse settimane di training i partecipanti sono stati esaminati per capacità mnemoniche, di ragionamento e per velocità di elaborazione degli stimoli a più intervalli di tempo, uno, due, tre, cinque e dieci anni dopo. Circa il 60% di coloro che hanno seguito le 10 lezioni iniziali di training cognitivo ne hanno poi fatte altre di potenziamento, che hanno migliorato ulteriormente le prestazioni iniziali.

Alla fine dello studio - dieci anni dopo, tutti i gruppi hanno mostrato declino cognitivo rispetto ai loro test di base iniziali sia di memoria, sia di ragionamento e di velocità di elaborazione, come ci si aspettava visto che avevano dieci anni in più; ma chi ha seguito i training dieci anni prima è andato incontro a minore declino nel ragionamento e velocità di elaborazione rispetto al gruppo di controllo.

Insomma un po' di training cognitivo rallenta l'invecchiamento del cervello con effetti visibili anche a dieci ani dall'ultima lezione. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA