Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > Terremoto: farmaci e numeri utili in kit per i malati di tumore

Terremoto: farmaci e numeri utili in kit per i malati di tumore

I consigli dell'Associazione Italiana Medici Oncologi

31 ottobre, 17:37
Terremoto: farmaci e numeri utili in kit 'fuga'malati tumore Terremoto: farmaci e numeri utili in kit 'fuga'malati tumore

Non dimenticare di portare sempre con sé i farmaci e la lettera di dimissioni ospedaliere.

Nell'agitazione di giorni segnati da scosse continue, i malati vivono un doppio stress. A loro, e in particolare ai pazienti di cancro, sono rivolti i consigli dell'Associazione Italiana Medici Oncologi (Aiom), di cui si è chiuso oggi il 18/esimo congresso nazionale, che avrebbe dovuto ospitare stamattina anche il premier Matteo Renzi, la cui visita è saltata a seguito della nuova forte scossa di terremoto.

Per tutti i malati che vivono nelle regioni del Centro Italia interessate dal sisma è importante, spiega all'ANSA Carmine Pinto, presidente Aiom, "avere sempre a portata di mano una valigetta con tutti i farmaci che assumono regolarmente, oltre a quelli eventualmente previsti per le emergenze, per il dolore e per il controllo dei sintomi legati alla terapia, come la nausea". Inoltre meglio lasciare in un posto ben visibile la lettera di dimissioni del day hospital o del dipartimento ospedaliero in cui sono indicati i farmaci prescritti, "così che sia possibile più facilmente, anche nella peggiore delle ipotesi, farseli prescrivere nuovamente senza interrompere la continuità terapeutica".

Non dimenticare poi di segnare sul telefono e su carta il contatto telefonico del servizio di cura di riferimento e, qualora si viva la situazione con uno stress particolare, parlarne col proprio medico che può avviare, se non già partito, un contatto con uno psicologo specializzato nell'offrire assistenza al paziente. Infine, conclude il presidente della società scientifica, "ricordiamo che i malati oncologici di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio possono rivolgersi ai coordinamenti regionali dell'Aiom (www.aiom.it) per eventuali problematiche legate alla continuità di assistenza". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA