Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > Consiglio Stato,illegittimo far pagare eterologa ad assistiti

Consiglio Stato,illegittimo far pagare eterologa ad assistiti

Respinto ricorso Lombardia, disposizione Regione discrimina

22 luglio, 19:01
FECONDAZIONE FECONDAZIONE

E' illegittimo far pagare agli assistiti le spese per la fecondazione eterologa. Lo ha deciso il Consiglio di Stato, respingendo l'appello della Regione Lombardia e confermando la decisione del Tar.

"La determinazione regionale di distinguere la fecondazione omologa da quella eterologa, finanziando la prima e ponendo a carico degli assistiti la seconda, non risulta giustificata" e "realizza una disparità di trattamento lesivo del diritto alla salute delle coppie affette da sterilità o da infertilità assolute", si legge nella sentenza.

La Regione Lombardia rispetterà "la legge": l'assessore al Welfare, Giulio Gallera lo ha spiegato, dopo che il Consiglio di Stato ha dichiarato illegittimo far pagare le spese per la fecondazione eterologa. "Appena verranno approvati i nuovi Lea nazionali - ha detto - porteremo in giunta una delibera, presumibilmente a settembre, che recepirà anche le indicazioni ormai consolidate dai giudici amministrativi". 

Gallera ha spiegato in una nota che "l'intenzione è di redigere una delibera che abbia un preciso riferimento normativo e contestualmente recepisca le indicazioni ormai approdate all'ultimo grado della giustizia amministrativa". Secondo l'assessore, però, è "curioso che i giudici amministrativi censurino la disparità di trattamento tra le coppie che accedono alla fecondazione omologa e quelle che chiedono l'eterologa solo perché Regione Lombardia ha un sistema sanitario virtuoso e con un bilancio in attivo. Dunque seguendo il ragionamento dei giudici, questa disparità di trattamento sarebbe ritenuta corretta per tutte quelle Regioni, la maggior parte, che hanno i conti in dissesto".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA