Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > Lorenzin,nessuna depenalizzazione cannabis terapeutica

Lorenzin,nessuna depenalizzazione cannabis terapeutica

'Da Cdm solo interventi procedurali per impianti autorizzati'

15 gennaio, 14:25
il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin

ROMA - "Non c'è nessuna depenalizzazione" della coltivazione di cannabis ad uso terapeutico, ma si tratta solo di "interventi procedurali in impianti autorizzati per legge". Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, spiegando le norme di depenalizzazione relative alla cannabis terapeutica approvate oggi in Consiglio dei Ministri.

"Abbiamo già autorizzato - ha spiegato Lorenzin - la produzione della cannabis ad uso terapeutico, l'ho fatto io stessa nel 2015. In questo Cdm nelle procedure di depenalizzazione -ha chiarito - si sono soltanto depenalizzate alcune prescrizioni nel senso che l'impianto, penso ad istituto farmaceutico militare che produce cannabis ad uso terapeutico, ad un processo autorizzatorio: se ci sono delle prescrizioni in cui sono errori in cui sono violazioni, alla prima violazione scatta un'ammenda amministrativa molto pesante e poi, se non si ripristina la procedura corretta, viene revocata l'autorizzazione".

Da qui a parlare di depenalizzazione, ha detto il ministro, "pensa ci sia un doppio salto mortale; questo era forse il desiderata di alcuni". Lorenzin ha quindi aggiunto che la sua posizione generale sulla depenalizzazione delle droghe è "contraria".

Ma qui, ha sottolineato, "stiamo parlando di altro: stiamo parlando di procedure in impianti autorizzati per legge dove ci sono delle questioni tecniche che hanno una procedura interna; in questo caso l'aspetto penale sarebbe stato anche d'intralcio: meglio essere rigorosi subito e far pagare un'ammenda pesante e poi, se non viene ripristinata la procedura, l'autorizzazione è revocata e l'impianto viene chiuso".

Tra l'altro, ha concluso, "gli impianti autorizzati in Italia sono pochissimi e pubblici, con alta sorveglianza su questa linea di produzione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA