Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > Nuovo test precoce per sindrome di Down, su sangue gestante

Nuovo test precoce per sindrome di Down, su sangue gestante

Si analizza Dna feto raccolto col prelievo

07 giugno, 15:07
Nuovo test precoce per sindrome di Down, su sangue gestante Nuovo test precoce per sindrome di Down, su sangue gestante

ROMA - Messo a punto un test precoce per diagnosticare la sindrome di Down gia' alla decima settimana di gestazione. Si basa su un prelievo di sangue materno e la ricerca al suo interno di Dna fetale.

Secondo quanto riferito sulla rivista Ultrasound in Obstetrics & Gynecology, il nuovo test e' piu' accurato del bitest oggi in uso ed effettuabile tra l'11/ma e la 13/ma settimana.

Il nuovo esame del sangue e' stato messo a punto e testato da Kypros Nicolaides del King's College di Londra.

Oggi per diagnosticare un'eventuale anomalia cromosomica come la trisomia 21 (sindrome di Down) e' in uso il test combinato (o bitest) che e' un esame di screening che associa all'esame ecografico della translucenza nucale, un'analisi del sangue materno. Se il bitest da' esito positivo, di solito la gestante esegue l'amniocentesi che pero' e' una tecnica non del tutto scevra da rischi per il feto.

Il novo esame, invece, si effettua gia' alla decima settimana e si basa su uno screening del Dna fetale che si trova nel sangue materno e si puo' raccoglioere con un prelievo.

Sperimentato su 1005 gravidanze, il nuovo esame e' risultato piu' accurato e potrebbe anche essere a sua volta combinato col bitest.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA