Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > Parte progetto 'Emtics' su disturbi giovanili da tic

Parte progetto 'Emtics' su disturbi giovanili da tic

Finanziato da Ue, coinvolti Asl Bari e centri clinici italiani

12 marzo, 14:38
(ANSA) - BARI, 12 MAR - Finanziato dall'Unione Europea, parte in questi giorni il progetto di ricerca Emtics (European multicentre tics in children studies) che vede coinvolti il servizio territoriale di Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza della Asl di Bari (unica Asl italiana del progetto), in collaborazione con il laboratorio di analisi dell'ospedale Di Venere di Bari, e il dipartimento di Scienze biomediche ed oncologia umana dell'Universita' di Bari. Il progetto Emtics, si legge in una nota della Asl di Bari, ha lo scopo di individuare i fattori di suscettibilita' genetici e ambientali dei disturbi da 'Tic e della Sindrome di Tourette'.

Quest'ultima e' un disturbo neuro-comportamentale caratterizzato dalla presenza contemporanea di piu' tic motori e almeno un tic sonoro. Il disturbo si presenta di solito in eta' scolare, prima dei 18 anni; spesso c'e' una origine genetica, tanto che in piu' del 50% dei casi sono presenti segni di ereditarieta'. Il progetto Emtics e' realizzato con la collaborazione di 27 partner provenienti da 11 Paesi (Italia, Svizzera, Germania, Olanda, Spagna, Regno Unito, Ungheria, Israele, Belgio, Grecia e Danimarca). Insieme alla Asl di Bari, fanno parte del progetto anche due centri clinici italiani, quelli di Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza delle universita' di Catania e della 'Sapienza' di Roma. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA