Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > Il 5 maggio Giornata nazionale per l'epilessia

Il 5 maggio Giornata nazionale per l'epilessia

Sei milioni di persone colpite in Europa, 500 mila in Italia

02 maggio, 12:16
Il 5 maggio Giornata nazionale per l'epilessia Il 5 maggio Giornata nazionale per l'epilessia

(ANSA) - ROMA, 30 APR - 'Facciamo luce sull'epilessia': sabato 5 e domenica 6 maggio, in occasione dell'undicesima edizione della Giornata Nazionale per l'Epilessia, sara' possibile sostenere la ricerca attraverso l'acquisto di lampadine a basso consumo nelle principali piazze italiane. E' l'appello della Lega Italiana contro l'Epilessia (Lice) e della Fondazione Epilessia Lice a favore della ricerca scientifica contro questa patologia.

Con sei milioni di persone colpite in Europa, oltre 500.000 in Italia e 30.000 nuovi casi l'anno, l'epilessia e' una delle patologie neurologiche piu' diffuse, tanto da essere riconosciuta come malattia sociale. E proprio ai malati di epilessia e ai loro caregivers e' rivolto ''Raccontare l' epilessia'', il primo Concorso Letterario di Medicina Narrativa, organizzato da Fondazione Lice. Ritorna inoltre quest'anno la MaratoLice di Roma, giunta alla sesta edizione, che diventa competitiva. Testimonial dell'evento e' Salvatore Antibo, campione europeo nei 5.000 e 10.000 metri e medaglia d'argento alle Olimpiadi di Seul. Altra novita' della Giornata nazionale 2012 e' l'accordo raggiunto tra la Lega Italiana contro l' epilessia (Lice) e l'Associazione Italiana Contro Epilessia (AICE) con l'obiettivo di diffondere una corretta informazione sulla patologia. Grazie all'accordo, Aice destinera' il ricavato della sua raccolta fondi (dal 30 Aprile al 6 maggio si puo' donare 2 euro inviando un sms o telefonando da fisso al n.

45502) al finanziamento di un bando di ricerca per le epilessie farmacoresistenti, interamente gestito dalla Societa' Scientifica Lice.

''Il 2011 e' stato un anno di importanti conquiste per chi soffre di epilessia - ha inoltre sottolineato Roberto Michelucci, Presidente Lice e Direttore dell'Unita' di Neurologia dell'Ospedale Bellaria di Bologna - in particolare per la Dichiarazione del Parlamento Europeo del 15 settembre, con l'invito a tutti gli Stati Membri a garantire pari qualita' di vita e opportunita' di cura delle persone con epilessia e il riconoscimento del ''concetto di guarigione'' contenuto nelle nuove norme sull'idoneita' alla guida''. (ANSA).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA