Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Medicina > Il cuore delle donne è più debole,ma discriminate nelle cure

Il cuore delle donne è più debole,ma discriminate nelle cure

Esperti Usa, per loro meno terapie e riabilitazione

26 gennaio, 16:25
Il cuore delle donne è più debole,ma discriminate nelle cure Il cuore delle donne è più debole,ma discriminate nelle cure

Nelle donne gli attacchi di cuore si presentano in maniera diversa che negli uomini, e tendono ad essere curati meno e a far morire di più. Lo afferma una dichiarazione ufficiale della American Heart Association pubblicata sulla rivista Circulation.

"Nonostante i miglioramenti nell'ultimo decennio - afferma la coordinatrice del documento Laxmi Metha - le donne hanno ancora esiti peggiori degli uomini, e la malattia rimane meno diagnosticata e trattata".

Già da diversi anni, sottolineano gli autori, le malattie cardiovascolari uccidono di più le donne rispetto agli uomini.

Le donne, sottolinea il documento, hanno con più probabilità sintomi 'atipici' degli infarti, dal respiro corto alla nausea ai dolori alla schiena. Inoltre i fattori di rischio sono diversi, con pressione alta e diabete che aumentano molto di più la probabilità di un attacco rispetto agli uomini. "Le donne hanno più complicazioni dopo l'infarto perchè i loro vasi sanguigni sono più piccoli - sottolinea il documento -, e di solito sono più anziane e quindi più deboli quando hanno l'infarto- I farmaci raccomandati in questi casi sono però sottoutilizzati nelle donne, e questo porta a esiti peggiori.

Inoltre la riabilitazione cardiaca è prescritta meno frequentemente alle donne, e anche quando viene raccomandata queste hanno una minore probabilità di parteciparvi o di completarla". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA