Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Medicina > Salute: Onda premia 5 migliori ospedali per parto pretermine

Salute: Onda premia 5 migliori ospedali per parto pretermine

Danno supporto e cura a neonato e genitori, tre in Lombardia

13 dicembre, 15:29
(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Sono cinque gli ospedali vincitori del concorso promosso da Onda (Osservatorio nazionale salute donna), nell'ambito del programma 'Bollini rosa', per i migliori progetti nel trattamento e cura dei neonati prematuri e delle loro famiglie: l'ospedale Sant'Anna di Torino, l'Arcispedale Sant'Anna di Ferrara, l'ospedale di circolo Manzoni di Lecco, il Macedonio Melloni e il Buzzi di Milano. La premiazione e' avvenuta questa mattina presso la sede della Regione Lombardia.

''Abbiamo ricevuto 86 candidature da 62 strutture ospedaliere - spiega Francesca Merzagora, presidente di Onda - Abbiamo voluto premiare le migliori pratiche che promuovono la tutela della donna e del bambino, non solo con un'assistenza di qualita' prima e dopo la nascita, ma anche con l'istituzione di percorsi di sostegno personalizzato alle famiglie, tramite adeguata formazione del personale e continuita' assistenziale''.

Il parto pretermine e' la causa principale di mortalita' neonatale nel mondo, secondo i dati dell'Oms, con piu' di 1.5 milioni di morti ogni anno. In Italia i parti prematuri alla 37/a settimana sono il 6,8%, e alla 32/a lo 0,9% su un totale di 544mila nascite. Purtroppo pero', rileva Onda, i servizi di cura e di supporto sociale alle famiglie sono spesso limitati. ''Una nascita pre-termine û rileva Claudio Mencacci, presidente della Societa' Italiana di Psichiatria û si accompagna a sentimenti di inadeguatezza, incapacita' ad assolvere il proprio compito genitoriale, che hanno conseguenze importanti sullo sviluppo cognitivo e il distacco emotivo-affettivo del bambino, soprattutto dalla madre''.

Per questo ''e' fondamentale valutare meccanismi e strumenti di supporto alla genitorialita' û aggiunge Rinaldo Zanini,coordinatore del Gruppo Italiano Nascita Sicura - con percorsi di supporto che insegnino alla coppia, a stare vicino al proprio bambino in maniera attiva, gia' dal ricovero nei reparti di terapia intensiva neonatale''.

Tutti i progetti premiati vedono infatti la creazione di percorsi con equipe multidisciplinari che seguono bambino e genitori anche anni dopo il parto e in alcuni casi gia' dal concepimento. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA