Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Medicina > Aumentano ictus in persone giovani, sotto 55 anni

Aumentano ictus in persone giovani, sotto 55 anni

Dal 1993 al 2005 saliti dal 13 al 19%

12 ottobre, 12:34
Aumentano ictus in persone giovani, sotto 55 anni Aumentano ictus in persone giovani, sotto 55 anni

MILANO - Gli ictus stanno diventando sempre piu' comuni anche tra le persone non anziane: 1 su 5 infatti ha meno di 55 anni, secondo quanto rileva uno studio pubblicato sull'American Academy of Neurology Journal. La ricerca, con cui sono state seguite 1,3 milioni di persone, ha riscontrato che mentre nel 1993 gli under55 che avevano un ictus erano il 13%, nel 2005 sono saliti al 19%.

Un dato definito ''allarmante'' dall'Associazione americana ictus, secondo cui alla base di questo trend puo' esserci un aumento di fattori di rischio come diabete, obesita' e colesterolo alto. Inoltre, l'eta' media di chi ha un ictus in eta' piu' avanzata e' scesa da 71 anni nel 1993 a 69 del 2005.

''Si tratta di un fenomeno noto a livello internazionale - commenta Paola Santalucia, presidente della Women Stroke Association e dirigente medico del Policlinico di Milano - Pur rimanendo vero che il rischio di ictus aumenta con l'avanzare dell'eta', e' vero anche che negli ultimi anni sono stati rilevati piu' ictus nelle persone giovani, ma per un maggiore studio della popolazione, in particolare dei fattori di riscchio genetici e cardiovacolari''. Certo, un impatto ce l'hanno anche fattori di rischio non collegati all'eta', ''come l'obesita' e la sindrome metabolica - conclude - Ma in linea generale ora si riescono a rilevare piu' ictus, anche nei giovani, non e' che ce ne sono di piu'''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA