Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Estetica > Piace l'uomo con la barba, piu' virile per 80% donne

Piace l'uomo con la barba, piu' virile per 80% donne

11 aprile, 12:42
Basta maschi acqua e sapone, con il volto liscio e dall'aspetto a volte bambinesco. Oggi il 78,5% delle donne italiane preferisce l'uomo con la barba, sinonimo di forza e virilità.

Così emerge da un'indagine condotta da Found!, la prima agenzia in Italia di mood marketing communication, realizzata mediante la metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio on line sui principali social network (Facebook, Twitter, YouTube), blog e community interattive, coinvolgendo circa 1300 utenti-donne tra i 25 e i 55 anni per individuare quali dovrebbero essere le caratteristiche del loro partner ideale. Folta, appena accennata, stilizzata o ridotta ai minimi termini sotto forma di pizzo: la barba viene declinata come si preferisce, a seconda dell'umore e della moda. E i barbuti raccolgono innumerevoli consensi dal pubblico femminile: sono ritenuti più mascolini (il 61%) e intraprendenti (il 47%) rispetto alla categoria dei rasati. Lo sanno bene a Hollywood, dove sono sempre di più gli attori che ultimamente hanno abbandonato lo stile imberbe, come Brad Pitt e Johnny Depp. Una tendenza esportata dai guru internazionali dell'immagine e arrivata anche in Italia, dove personaggi famosi, sportivi, cantanti e testimonial pubblicitari conquistano il pubblico grazie alla loro barba incolta. I più desiderati del gentil sesso sono: il modello brasiliano Bruno Cabrerizo (al 66%, che batte George Clooney solo al 37%), Colin Branca, protagonista dell'ultimo spot di Campari (al 57%, rispetto a Leonardo di Caprio 54%) e Raoul Bova (62%, che è preferito ad Alessandro Gassman al 43%). Le donne decretano un nuovo sex symbol, che deve essere tenebroso, bello e impossibile, ma soprattutto avere una barba incolta. Da un recente studio inglese effettuato della Northumbria University di Newcastle su un campione di donne tra i 18 e i 44 anni risulta che la peluria del viso attrae di più il genere femminile attraverso un meccanismo inconscio rivelatore di maturità sessuale. Tutto ciò che a che fare con la barba è da sempre sinonimo di virilità e fascino maschile. E sa da una parte sono tanti i maschi che cedono alla tentazione (e alla comodità) di evitare la rasatura, dall'altra ce ne sono altrettanti che la curano con attenzione maniacale usando rasoi di ultima generazione e concedendosi il lusso di regalarsi ogni tanto un rituale d'altri tempi. Nella nuova boutique di Acqua di Parma, di recente inaugurata a Milano, tra profumi da collezione, boiserie e arredi della migliore manifattura italiana, c'è un angolo con una poltrona da barbiere 'di quelle di una volta' dove la rasatura viene effettuata a regola d'arte, con panni caldi, impacchi e massaggi al viso.

Senza contare le urban-spa che hanno uno spazio dedicato al barber shop, come Culti Day Spa a Milano, o il negozio da uomo di Dolce & Gabbana in corso Venezia, sempre a Milano, che ha un ingresso indipendente per la barberia, dove propone anche il trattamento barba curata 'del giorno dopo'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA