Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Alimentazione > Ravioli di pasta allo zafferano ripieni di ceci, pomodorini confit

Ravioli di pasta allo zafferano ripieni di ceci, pomodorini confit

17 maggio, 10:58

Tempo di realizzazione: 2 ore
Calorie per porzione: 371

 

Ingredienti per 4 persone
Per la pasta
Farina tipo 1: 160 g
Farina di semola rimacinata di grano duro: 80 g
Uova medie: 2 tuorli ed 1 intero
Zafferano: q.b.
Sale: 1 pizzico
Acqua: q.b.

 

Per il ripieno
Ceci lessati: 250 g (peso sgocciolato)
Rosmarino fresco: 2 rametti
Aglio: 1 spicchio
Pepe nero: una macinata abbondante

 

Per il condimento
Pomodori pachino: 250 g
Peperoncino: un pizzico
Aglio: 1 spicchio in camicia
Zucchero di canna: q.b.
Parmigiano: 4 cucchiai da minestra
Olio Evo: 1 cucchiaio

Preparazione
Impastare le farine con le uova e lavorare l’impasto fino a renderlo liscio: lasciar riposare 1 ora in frigo avvolto con carta pellicola. Tagliare in due i pomodorini, condirli con zucchero di canna ed infornare per circa 2 ore in forno a 125 °C. Lessare i ceci, frullarli e versare la crema in un recipiente: aggiungere il rosmarino tritato e condire con una macinata di pepe nero. Stendere la pasta e confezionare i ravioli utilizzando la farcia di ceci: riporli su un vassoio spolverizzando con semola. Tuffare in acqua bollente i ravioli e scolarli dopo qualche minuto: saltarli in padella con i pachino, con il cucchiaio di olio aiutandosi con dell’acqua di cottura. Spegnere il fuoco e mantecare con del parmigiano: aggiustare di pepe e guarnire con un ciuffo di rosmarino.

 

Proprietà degli ingredienti
Zafferano: contiene una sostanza chimica chiamata crocetina che abbassa la pressione sanguigna.
Pomodoro: ricco di vitamine (A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K) e minerali (calcio, cromo, sodio, fosforo, potassio, ferro, magnesio, zinco, rame, fluoro e manganese). Ha spiccate proprietà antiossidanti, antitumorali, e ipotensive soprattutto grazie all’abbondanza di potassio e di acido gamma-ammino butirrico (GABA).
Peperoncino: ottimo cardioprotettivo con proprietà vasodilatatorie e contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo grazie alla forte presenza di acidi grassi insaturi.

 

Variazione sul tema
In alternativa potete utilizzare la farina di grano khorasan.
Questo antico grano ha un valore energetico superiore rispetto agli altri per il contenuto lipidico più elevato ma è caratterizzato da una maggiore digeribilità grazie alla struttura del glutine che risulta essere particolarmente destrutturata. Studi recenti hanno mostrato che il consumo abituale di grano rosso porta ad una riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare come il colesterolo totale, il colesterolo LDL e la glicemia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA