Omofobia: anche a Bari piazza arcobaleno per legge Zan

Assessora Welfare, 'chiesto avvio centro anti-discriminazione'

(ANSA) - BARI, 15 MAG - Anche a Bari attivisti, associazioni e cittadini sono scesi in piazza, in largo Giannella sul lungomare, a sostegno della legge Zan. Nel rispetto delle norme anti contagio, la piazza si è colorata grazie ad un arcobaleno umano fatto di maglie rosse, viola o gialle, bandiere rainbow e girandole. "Il disegno di legge per la prevenzione e il contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull'orientamento sessuale, sull'identità di genere e sulla disabilità - dicono gli organizzatori - è ancora ostaggio in Parlamento ed è contrastato dalle forze più reazionarie del Paese. Al centro di un feroce ostruzionismo politico, come al solito, ci sono le nostre vite e le nostre esistenze".
    "E' importante scendere in piazza, come in questa occasione, e continuare intanto ad agire ciascuno nel suo ruolo" dice l'assessora comunale al Welfare Francesca Bottalico, anche lei in piazza, annunciando che "Bari ha presentano all'Unar qualche giorno fa la richiesta di poter avviare il primo centro anti-discriminazione lgbtq+ grazie alla sinergia tra assessorato al Welfare, Tavolo lgbtqi, le associazioni del territorio e le istituzioni. Solo agendo su più fronti - conclude - , a partire dall'approvazione in Puglia di una legge di contrasto all'omolesbobitransfobia, potremo costruire insieme una città e un paese aperto e inclusivo". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie